15 anni di poster dello studio Labbestia per Avvistamenti (non) è un Festival in mostra a Palazzo Tupputi

Avvistamenti in Mostra, allestito per celebrare il quindicesimo anniversario di Avvistamenti (non) è un Festival, con l’esposizione di tutte le locandine, dei programmi, flyer e pieghevoli, cataloghi realizzate dallo studio Labbestia di ciascuna edizione. 

Avvistamenti in Mostra, allestito per celebrare il quindicesimo anniversario di Avvistamenti, con l’esposizione di tutte le locandine realizzate a partire dalla prima edizione, dei programmi, flyer e pieghevoli, cataloghi e rassegna stampa di ciascuna edizione.  Avvistamenti in Mostra sarà visitabile fino al 30 dicembre, durante gli orari di apertura al pubblico di Avvistamenti.

Avvistamenti in Mostra

Avvistamenti in Mostra

Avvistamenti in Mostra

Avvistamenti in Mostra

Avvistamenti in Mostra

Da mercoledì 27 a sabato 30 dicembre il Laboratorio Urbano di Palazzo Tupputi ospiterà la quindicesima edizione della Mostra Internazionale del Video e del Cinema d’Autore: Avvistamenti, curata da Antonio Musci, Daniela Di Niso e Bruno Di Marino con il patrocinio dell’Assessorato all’Industria Turistica e Culturale della Regione Puglia e del Comune di Bisceglie.

“La nascita della settima arte”, pubblicato nel 1911 dal pugliese Ricciotto Canudo, a cui il Cineclub di Palazzo Tupputi è dedicato, nasce Avvistamenti: un  progetto che focalizza l’attenzione sul mondo del cinema e dell’audiovisivo e sul suo complesso rapporto con le altre arti, proprio come Canudo aveva avveniristicamente preannunciato.

Si parte mercoledì 27 dicembre alle ore 18, con la conferenza stampa di apertura, in presenza degli organizzatori e dei partner del progetto, in cui saranno fornite alcune anticipazioni circa l’articolato programma di attività che si svilupperà nel corso del prossimo triennio, coinvolgendo numerosi artisti internazionali, curatori, esperti e realtà nazionali ed estere.

Si prosegue alle 19.30 con la presentazione della rassegna: Con la coda dell’occhio – Il cinema e il video d’artista in Italia (1960-2017), a cura dello studioso di immagini in movimento Bruno di Marino, che terrà una conferenza introduttiva e presenterà anche i singoli programmi al pubblico. Le proiezioni si svolgeranno dal 27 al 30 dicembre, alle ore 19.30 e alle 21.

Nei quattro giorni a Palazzo Tupputi si cercherà di ripercorrere la sperimentazione sulle immagini in movimento, portata avanti dagli artisti del nostro paese dagli anni 60 ad oggi. Un viaggio che verrà suddiviso in quattro programmi, ciascuno di poco più di due ore, corrispondenti ad altrettanti periodi della storia recente del cinema e del video d’artista: il 27 dicembre si comincia con gli anni sessanta, si prosegue il 28 con gli anni settanta, il 29 è la volta degli anni ottanta e novanta per terminare il 30 con gli anni duemila fino a oggi.

La selezione di video e film proposta sarà una versione più sintetica di una rassegna dal titolo: Doppio schermo, curata sempre da Bruno Di Marino per la videogallery del museo MAXXI di Roma e programmata dal 19 settembre al 9 novembre 2017. Un’occasione unica per gli amanti della “settima arte” di poter prendere parte gratuitamente ad un vero simposio di riflessione e analisi critica sul mondo delle immagini in movimento.

Avvistamenti in Mostra

Avvistamenti in Mostra